Debian Linux avviato su Nintendo Switch grazie a un ‘bug non correggibile’

Alcuni hacker sono iusciti nell’impresa di bypassare le difese del Nintendo Switch e ad avviare Debian Linux. L’annuncio arriva dagli stessi hacker, che parlano di un “exploit senza possibilità di patch” che permette l’avvio del sistema open source.


Gli hacker, che sono noti con il nome di fail0verflow, non hanno però al momento rilasciato alcuna informazione aggiuntiva circa l’exploit utilizzato: non è quindi noto quale sia la sua natura e perché venga affermato che non sia possibile sviluppare una patch. Una delle possibilità è che l’exploit – che non richiede alcun modchip – sfrutti una vulnerabilità hardware insita in una delle componenti di sistema principali.


Al momento gli hacker non hanno neppure fatto dichiarazioni circa un possibile rilascio al pubblico dell’exploit, limitandosi a mostrarne gli effetti tramite il proprio account Twitter – come riporta Hothardware.

Nel caso si tratti di una vulnerabilità derivante dall’hardware, però, non è irragionevole pensare che Nintendo voglia – posto che sia possibile – porvi rimedio in future revisioni della console.

Non essendo noti i dettagli tecnici, è difficile anche pronunciarsi circa la gravità del problema dal punto di vista dei rischi di sicurezza per gli utenti di Nintendo Switch.

http://platform.twitter.com/widgets.js

[Articolo originale]


Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*